salta al contenuto

Dettagli sui servizi offerti

Lavoro 0734/282252

Volontaria Giurisdizione 0734/282235

Riabilitazione dall'elenco protesti

Per ottenere la riabilitazione non è necessario rivolgersi ad un legale, me è sufficiente presentare domanda indirizzata al Giudice c/o il Tribunale di Fermo dopo un anno dalla data dell'ultimo protesto.

A tale scopo si deve allegare:

  • Nota di deposito in cancelleria debitamente compilata
  • tagliando di avvenuto pagamento del Contributo unificato da 98,00 euro
  • marca da bollo da 27,00 euro per diritti di cancelleria
  • fotocopia documento identità del richiedente

a. Riabilitazione da cambiali protestate

Per ottenere la riabilitazione è sufficiente presentare in cancelleria:

  • Titolo in originale che dimostri il pagamento del debito;
  • Quietanza del creditore con firma autenticata;
  • Visura camerale protesti (da richiedere alla camera di commercio)

b. Riabilitazione da assegni protestati

La riabilitazione da assegni protestati si ottiene presentando:

  • Titolo in originale
  • Dichiarazione liberatoria sottoscritta dal beneficiario dell'assegno con firma autenticata e con la dicitura "pagamento integrale di sorte, interessi e spese più la penale";
  • Visura camerale protesti (da richiedere alla camera di commercio).

Ammortamento titoli di credito

Per ottenere l'ammortamento di titoli di credito è necessario presentare domanda indirizzata al presidente del Tribunale di Fermo alla quale si devono allegare:

  • Nota di deposito in cancelleria debitamente compilata;
  • tagliando di avvenuto pagamento del Contributo unificato di 98,00 euro;
  • bollo da euro 27,00 per diritti di cancelleria (da acquistare in tabaccheria);
  • denuncia di smarrimento;
  • Certificazione della Banca del possesso del titolo
  • fotocopia del documento di identità e del codice fiscale del richiedente.

Iscrizione Albo Periti e C.T.U.

Modalità di iscrizione all'albo dei consulenti tecnici d'ufficio / dei periti penali

Gli aspiranti debbono rivolgere domanda (Domanda di iscrizione all'Albo dei C.T.U. e dei Periti, Istruzioni domanda CTU) al Presidente del Tribunale.

L’istanza, da presentarsi all’ufficio Volontaria Giurisdizione deve essere corredata da:

  • una marca da bollo di € 16,00;
  • una marca da bollo da € 27,00;
  • una marca da bollo da € 3,84;
  • attestazione di versamento della tassa di CC.GG. di € 168,00 su c/c postale (di tipo a tre finche) GU 8003 intestato all’Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara – Tasse di Concessioni Governative – causale: iscrizione nell’albo dei consulenti tecnici o dei periti;

La domanda (Domanda di iscrizione all'Albo dei C.T.U. e dei Periti, Istruzioni domanda CTU), se non redatta sull’apposito modello, deve contenere comunque la dichiarazione, sottoscritta dall’interessato, attestante:

  • la data e il luogo di nascita;
  • la cittadinanza;
  • la residenza e il domicilio professionale (che devono essere obbligatoriamente nel circondario di Fermo);
  • il numero di codice fiscale;
  • l’iscrizione all’albo professionale di appartenenza (che non dovrà essere inferiore a cinque anni o ai ruoli dei Periti ed Esperti tenuti dalla Camera di Commercio(*) (che non dovrà essere inferiore a tre anni);
  • l’indirizzo utile per le comunicazioni e le notifiche con indicazione del numero di telefono e l’indirizzo di posta elettronica;
  • indicazione delle specializzazioni espresse secondo le codifiche ministeriali aggiornate ;
  • la dichiarazione di non aver riportato condanne penali e di non essere a conoscenza dell’esistenza di procedimenti penali in corso (artt. 46 e 47 T.U. approvato con DPR 445/00);
  • la dichiarazione di non essere iscritto nell’albo dei consulenti tecnici o dei periti di altri Tribunali;
  • la dichiarazione di consenso al trattamento dei dati ai sensi dell’art. 61 D.L.gs 196/03.

La domanda deve essere corredata:

  • da curriculum che dovrà illustrare le esperienze professionali e gli incarichi svolti (art. 15 Disp. Att. C.P.C.);
  • da titoli e documenti per dimostrare la specifica competenza tecnica.

Qualora l’aspirante richieda l’iscrizione nei due diversi albi CONSULENTI TECNI D’UFFICIO o PERITI PENALI, dovrà depositare all’Ufficio Volontaria Giurisdizione due diversi istanze con le relative marche da bollo, versamenti e documentazione.

(*)Per alcune categorie, non organizzate in ordini o collegi professionali (es. interpreti e traduttori, periti di scrittura, esperti vari, ecc.) l’ammissione nell’albo dei c.t.u. è consentita previa produzione del certificato di iscrizione nel "ruolo degli esperti" rilasciata dalla Camera di Commercio che, in tali casi eccezionali, sostituisce quello di iscrizione negli albi professionali.


Autorizzazione al giudice tutelare di documenti validi per l'espatrio

Alla domanda di autorizzazione (Richiesta Autorizzazione Documenti validi per l'espatrio) devono essere allegati:

  • nota di deposito;
  • bollo da € 27,00;
  • copia della sentenza o del decreto di omologa di separazione o della sentenza di divorzio qualora nelle condizioni di separazione si sia previsto l'assenso reciproco al rilascio del passaporto; in caso contrario dichiarazione di assenso dell'altro coniuge con allegata fotocopia di documento d'identità;
  • fotocopia del documento di identità e del codice fiscale del richiedente.

Asseverazione di Perizia

  • Bollo da 16,00 euro ogni 4 pagine ( incluso il verbale ) 1 euro per ogni allegato ( solo piantine e foto ) ;
  • Documento d'identità di colui che deve giurare la perizia;
  • Perizia originale redatta in uso bollo ( 25 righe per 4 fogli con i margini = 16,00€)

Giuramento di Traduzione

  • Bollo da 16,00 euro ogni 4 pagine formato uso bollo( 25 righe con margini per 4 facciate )  incluso il  verbale( in calce) ;
  • Documento d'identità del traduttore e permesso di soggiorno  che non deve essere la persona interessata (cioè il ricorrente);
  • Originale del documento tradotto o copia autentica;
  • Traduzione originale.
  • NB DAL 13/02/2018 SI  POSSONO GIURARE SOLO AL GIUDICE DI PACE DI FERMO VIA SANT'ALESSNDRO 3

Adozione di maggiorenne

Il ricorso per adozione di un maggiorenne (valido per coloro che hanno figli legittimi o legittimati) va indirizzato al Tribunale di Fermo.

Alla domanda si deve allegare:

  • Nota di deposito debitamente compilata;
  • copia integrale dell’atto di nascita di colui che adotta e del maggiorenne da adottare;
  • certificato di morte dei genitori di colui che adotta (se viventi dovranno essere sentiti dal Presidente del Tribunale);
  • certificato di morte dei genitori del maggiorenne da adottare (se viventi presenteranno il loro assenso nelle forme di cui all’art. 311 c.c.);
  • certificato di residenza dell’adottando e dell’adottante;
  • certificato di matrimonio o di stato libero del maggiorenne che si vuole adottare;
  • certificato di matrimonio o di stato libero di colui che adotta;
  • atto notorio dal quale risulti che colui che adotta non ha figli legittimati e che lo stesso non ha mai esercitato la tutela sul maggiorenne da adottare e che quest’ultimo non è mai stato adottato da altri;
  • ricevuta del pagamento del Contributo Unificato di 98,00 euro;
  • marca da bollo da 27,00 euro per diritti di cancelleria.

Il decreto di adozione ordinaria è soggetto a registrazione cura delle parti interessate.

La Cancelleria provvederà a trasmettere, copia del provvedimento agli Ufficiali dello stato Civile per le prescritte annotazioni a margine degli atti di nascita del maggiorenne adottando (art. 314 c. c.).


Deposito Lodo Arbitrale

Per il lodo arbitrale occorre depositare in cancelleria:

  • Verbale di deposito del lodo arbitrale con decreto di esecutorietà del lodo;
  • Lodo Arbitrale in originale;
  • tagliando di avvenuto pagamento del Contributo unificato da 98,00 euro;
  • bollo da euro 27,00 per diritti di cancelleria;
  • Nota di deposito debitamente compilata.

Il lodo è soggetto a registrazione.


SUCCESSIONI

Per gli atti relativi a:

  • rinuncia dell'eredità,
  • accettazione di eredità con beneficio di inventario, redazione di inventario
  • atto di notorietà

è necessario, essendo atti del cancelliere, prendere appuntamento telefonando al numero 0734/282235

Rinuncia alla eredità

La rinuncia alla eredità necessita:

  • n.1 bollo da € 16,00 per il verbale;
  • n.1 bollo da € 16,00 per la copia conforme del verbale;
  • diritti di cancelleria da € 11,06 (marca doppia);

Il verbale di rinuncia all'eredità viene compilato in cancelleria. I rinuncianti devono portare i seguenti documenti:

  • documento di identità valido e codice fiscale;
  • certificato di morte e codice fiscale del defunto;
  • copia dell'eventuale testamento.

(per i minorenni i genitori esercenti la patria potestà devono presentare preventivamente ricorso al Giudice Tutelare per essere autorizzati a rinunciare per conto di minori specificando i motivi della richiesta).

il verbale di rinuncia deve essere successivamente registrato all'ufficio delle entrate pagando la somma spettante. Occorre attendere almeno 10 giorni dal pagamento della tassa di registrazione prima di poter ritirare la copia conforme dell'atto di rinuncia.

Accettazione Eredità con Beneficio di Inventario

Il verbale di accettazione viene redatto in cancelleria. Questo verbale necessita di:

  • codice fiscale di chi accetta; chi accettta per conto di minore deve allegare anche il codice fiscale del minore e copia dell'autorizzazione del Giudice Tutelare*;
  • codice fiscale del defunto;
  • certificato di morte e copia dell'eventuale testamento;
  • documento d'identità valido di chi accetta;
  • n.1 bollo da € 16,00 per il verbale;
  • n.1 bollo da € 16,00 per la trascrizione del verbale in conservatoria;
  • diritti di cancelleria da € 11,54.

Per la trascrizione alla conservatoria del verbale di accettazione con beneficio di inventario è necessario il pagamento mediante modello F23 da ritirare in cancelleria e da pagare presso gli sportelli bancari o postali.

Per la redazione dell'inventario occorre presentare:

  • nota di iscrizione a ruolo;
  • marca da bollo da € 27,00;
  • marca da bollo da € 98,00 (per i minori tale marca da bollo non occorre);
  • istanza per richiedere la nomina del cancelliere per la redazione dell'inventario (l'inventario è soggetto a registrazione)

(*Per i minorenni, i genitori esercenti la patria potestà devono presentare preventivamente ricorso al Giudice Tutelare per essere autorizzati a accettare per conto di minori specificando i motivi della richiesta).

Atto di notorietà

per la redazione dell'atto di notorietà la persona interessata deve:

  1. essere munito di documento di identità valido e codice fiscale;
  2. essere a conoscenza del contenuto delle dichiarazioni che devono risultare dall'atto;
  3. essere accompagnato da due testimoni non legati da vincoli di parentela nè con il dichiarante nè con il defunto muniti di documento di identità;
  4. in caso di atto notorio in materia di successione
    • certificato di morte del defunto;
    • dati anagrafici di tutti gli eredi;
    • copia dell'eventuale testamento.
  5. bolli:
    • n.1 da 16,00 euro per l'atto;
    • n.1 da 16,00 euro per la copia;
    • diritti di copia da 11,54 euro per il rilascio dopo 3 giorni oppure diritti per 33,18 euro (11,54,x 3) per il rilascio immediato.

Esecutore Testamentario

L'esecutore testamentario deve presentarsi in cancelleria con :

  • copia del testamento pubblicato da parte del notaio;
  • una marca da bollo da 16,00 euro;
  • documento di riconoscimento in corso di validità.

Il verbale di accettazione della carica di esecutore testamentario viene inviato poi all'agenzia delle Entrate per la dovuta registrazione.